Calabria7

Crisi di Governo, Conte domani al Quirinale per le dimissioni

“È convocato per martedì 26 gennaio alle ore 9 il Consiglio dei Ministri nel corso del quale il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, comunicherà ai ministri la volontà di recarsi al Quirinale per rassegnare le sue dimissioni. A seguire, il Presidente Conte si recherà dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”. E’ quanto si legge in un comunicato del governo. Il premier intanto continua a incassare la fiducia da più parti che insistono per un “Conte ter”.

M5S: Conte Ter unica soluzione

“Il passaggio per il cosiddetto Conte ter è ormai inevitabile ed è l’unico sbocco di questa crisi scellerata. Un passaggio necessario all’allargamento della maggioranza. Noi restiamo al fianco di Conte, continueremo a coltivare esclusivamente l’interesse dei cittadini, puntiamo a uscire nel più breve tempo possibile da questa situazione di incertezza che non aiuta. Dobbiamo correre sul Recovery, seguire il piano vaccinazioni, procedere immediatamente ai ristori per le aziende più danneggiate dalla pandemia. Il MoVimento c’è, ed è pronto a fare la sua parte”. Cosi’ i capigruppo di Camera e Senato  Davide Crippa ed Ettore Licheri.

Il tweet di Zingaretti

“Con Conte per un nuovo governo chiaramente europeista e sostenuto da una base parlamentare ampia, che garantisca credibilità e stabilità  per affrontare le grandi sfide che l’Italia ha davanti”. Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

Fiducia anche da Leu

“Convinto sostegno a Giuseppe Conte”. Lo dicono fonti qualificate di Leu interpellate sulla fase che si aprirà domani con le dimissioni del premier e per la formazione di un nuovo governo.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Facebook oscura definitivamente pagine CasaPound e Forza Nuova

Mirko

“Ti amo” e si dichiara a caratteri cubitali su un palazzo a Torino

Maurizio Santoro

Usa, nuovo caso shock: incappucciato dalla polizia muore per asfissia (VIDEO)

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content