Emergenza migranti: nave “Diciotti” con 731 persone arriva in porto a Reggio

I migranti, tutti asiatici, sono stati localizzati ieri nella zona Sar greca a bordo di una grossa imbarcazione proveniente dalla Turchia

Sono 731 i nuovi migranti arrivati, 531 dei quali sbarcheranno subito a Reggio Calabria, a bordo della nave “Diciotti” della guardia costiera appena attraccata al molo di ponente del porto della città calabrese dello Stretto. Inizialmente, dovevano essere 735 ma per 4 di loro, che necessitavano tempestive cure mediche, è stato disposto un soccorso urgente e sono stati trasbordati su motovedette della Capitaneria che li hanno accompagnati a Crotone. Proprio per questo, probabilmente, si è verificata un’ora e mezza di ritardo rispetto all’arrivo previsto della “Diciotti”.

I migranti provengono tutti dall’Asia

I migranti provengono tutti dall’Asia

I migranti, tutti asiatici ma le cui nazionalità non sono state ancora determinate, sono stati localizzati ieri nella zona Sar greca a bordo di una grossa imbarcazione individuata sulla rotta turca. Appena arrivati nella zona Sar italiana sono scattati i soccorsi. Mentre ancora non si conosce la nazionalità, è certo che i migranti salvati sono 693 uomini e sole 2 donne. A bordo della “Diciotti” ci sono anche 35 minori non accompagnati e un nucleo familiare. Le operazioni di accoglienza sono coordinate dalla Prefettura.

Lo smistamento per lo Stivale

Duecento migranti, una volta scesi dalla nave, partiranno per il nord Italia: 130 in Lombardia e 70 in Piemonte. Non tutti i migranti verranno fatti sbarcare a Reggio Calabria: 200, infatti, sempre con la nave “Diciotti” raggiungeranno il porto di Messina. Tutti gli altri, 331 migranti, verranno fatti salire sui pullman con cui verranno trasferiti a Gallico, presso la palestra dell’ex scuola “Boccioni” dove da tempo è stato allestito un centro di primissima accoglienza potenziato, negli ultimi giorni, con 18 moduli abitativi.
Lì i migranti verranno identificati dalla polizia in attesa di essere trasferiti all’inizio della settimana prossima, in altre regioni in base al riparto deciso dal ministero dell’Interno.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Tutte e tre le auto erano parcheggiate in Via 4 Novembre, zona densamente abitata posta nella zona nord della città
batticuore
Medicine e attrezzi medico-sanitari dell'ospedale utilizzati per fini personali e per interventi in studi privati
Una risorsa fondamentale per i ricercatori, che favorisce l'identificazione di nuove molecole suscettibili di interventi terapeutici più efficaci
La presunta ''spedizione punitiva' sarebbe scattata dopo che il giovane aveva inscenato una protesta, dando fuoco in cella ad alcuni fogli di giornale
Premiato come unico italiano dall’American College of Surgeons di Boston, è ordinario di chirurgia all’Università degli Studi di Milano
"Noi - ha detto don Nicola - siamo e dobbiamo essere una chiesa che ascolta e asciuga ogni lacrima, una chiesa con la quale condividiamo gioie e dolori"
Previste anche mareggiate con onde alte fino a 3-4 metri lungo le aree interessate dal maltempo
Storia di Lina, ferita durante un bombardamento nella Seconda guerra mondiale: "Quel giorno passò Pippo e ci centrò in pieno"
"La coalizione che ha portato Todde al successo - ha detto il capogruppo del Pd al Comune di Catanzaro - è un esperimento da portare ancora avanti a livello territoriale prima e nazionale poi"
Dopo la manifestazione per il decennale, dove sono stati premiati tantissimi donatori, domenica è toccato a quanti non furono presenti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved