Incidente littorina Pizzo-Vibo: incontro per ricordare vittime e feriti

Nell’Aula Magna dell’Istituto “A. Vespucci “ di Vibo Marina,  sabato 16 novembre alle ore 17,   in occasione del 69° anniversario, si terrà un incontro per ricordare l’ incidente della Littorina accaduto nel 1951 tra Pizzo e Vibo Marina sul tratto ferroviario della  Mediterranea-FCL.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare a quest’ evento significativo, organizzato dalla Pro Loco di Vibo Marina, dall’Istituto “Vespucci “, dalla Pro Loco di Vibo Marina e dalla Pro Loco di Pizzo  da tempo gemellate e impegnate nella costruzione dell’ identità di un territorio comune.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare a quest’ evento significativo, organizzato dalla Pro Loco di Vibo Marina, dall’Istituto “Vespucci “, dalla Pro Loco di Vibo Marina e dalla Pro Loco di Pizzo  da tempo gemellate e impegnate nella costruzione dell’ identità di un territorio comune.

La sciagura avvenne all’improvviso prima dell’alba del 17 novembre 1951 per il crollo del ponte “Ciliberto” proprio mentre transitava l’automotrice M1-36,  chiamata in modo  popolare anche “Emmina” o “Littorina”, che precipitò nel sottostante impervio vallone “Timpa Janca”.

Tra i passeggeri, per lo più semplici  pendolari, vi furono  diversi feriti alcuni rimasti invadili per tutta la vita, e nove vittime  che si vuol  ricordare ed onorare : il carabiniere Giuseppe Carbone, le maestranze del Cementificio Francesco Mazzitelli, Michele Comito, Giuseppe Fresca e Francesco Mamone, Antonio Cicchello, gli insegnante Bernardo Vero e Francolino Giuseppe, la signora Clementina Gradìa.

redazione calabria7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Gli sms dell'uomo: "Non ci saranno sempre i carabinieri a proteggerti"
Pubbliredazionale
L'appuntamento è nato dalla collaborazione con il Gruppo Coscia. Sarà l'occasione per ammirare le nuove collezioni del prestigioso marchio
Le forze dell’ordine hanno scoperto che si trattava di un 37enne che era ai domiciliari
Nessun arresto, non trattandosi di flagranza di reato, ma la posizione dei due intercettati in Calabria è al vaglio degli inquirenti
"Ogni anno attraversano lo stretto 10 milioni di passeggeri. Con un ponte tutto questo non avrà un vantaggio sotto il profilo ambientale?"
L'orario era stato fissato alle 4 di mattina, ma i dati riportati nel decreto dicono altro
"Ai giovani dico di restare in Calabria, ma il percorso è duro. Bisogna seguire a qualsiasi costo la strada dritta, mai prendere scorciatoie"
Ehi Rama a Lungro: "È molto importante imparare la vostra storia e la vostra esperienza"
Coinvolti anche alcuni camici bianchi dell’ospedale di Melito Porto Salvo. Nelle scorse settimane erano già state emesse 11 misure cautelari
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved