Scuolabus non sicuro a Catanzaro, genitori chiamano la polizia

di Alessandro Manfredi – Scuolabus bloccato da una delegazione di genitori in via Caduti 16 Marzo a Catanzaro ed intervento di due pattuglie della polizia di Stato per placare gli animi. E’ accaduto questa mattina, quando alcuni genitori hanno deciso di alzare la voce ed essere ascoltati in merito ad una problematica molto seria, che non può essere sottovalutata.

In pratica gli scuolabus che trasportano 39 bambini alla scuola di via Formia nel quartiere Fortuna, che prestano servizio nei quartieri di Pistoia, viale Isonzo e Corvo hanno a bordo il solo autista dell’Amc e nessun altro. I bambini non sono, pertanto, in sicurezza ed in queste prime settimane sono stati diversi gli episodi di bullismo, arrivati ad essere insopportabili per alcuni bambini, anche di prima elementare, che ora, come ha raccontato a Calabria 7 un papà, hanno paura di salire sullo scuolabus e di andare a scuola. Questa mattina, la decisione dei genitori di bloccare lo scuolabus e di chiamare la polizia. All’arrivo degli agenti è seguito l’arrivo di alcuni dirigenti dell’Amc, che hanno spiegato che il loro servizio si limita alla guida dello scuolabus. La presenza di una persona che garantisca la sicurezza è obbligatoria, ma la deve garantire il Comune di Catanzaro, tramite la Catanzaro Servizi. Dal Comune hanno fatto sapere ai genitori che mancano tre unità e non c’è nessuno per sostituirle. Dunque, se qualche elemento del personale della Catanzaro Servizi sta male o va in ferie, nessun ricambio può essere garantito. Intanto, i dirigenti Amc per oggi hanno provveduto con un loro dipendente per far ripartire lo scuolabus regolarmente, ma domani il problema si ripresenterà e, fanno sapere i vertici della società partecipata di trasporto pubblico, il servizio potrebbe anche essere sospeso.

In pratica gli scuolabus che trasportano 39 bambini alla scuola di via Formia nel quartiere Fortuna, che prestano servizio nei quartieri di Pistoia, viale Isonzo e Corvo hanno a bordo il solo autista dell’Amc e nessun altro. I bambini non sono, pertanto, in sicurezza ed in queste prime settimane sono stati diversi gli episodi di bullismo, arrivati ad essere insopportabili per alcuni bambini, anche di prima elementare, che ora, come ha raccontato a Calabria 7 un papà, hanno paura di salire sullo scuolabus e di andare a scuola. Questa mattina, la decisione dei genitori di bloccare lo scuolabus e di chiamare la polizia. All’arrivo degli agenti è seguito l’arrivo di alcuni dirigenti dell’Amc, che hanno spiegato che il loro servizio si limita alla guida dello scuolabus. La presenza di una persona che garantisca la sicurezza è obbligatoria, ma la deve garantire il Comune di Catanzaro, tramite la Catanzaro Servizi. Dal Comune hanno fatto sapere ai genitori che mancano tre unità e non c’è nessuno per sostituirle. Dunque, se qualche elemento del personale della Catanzaro Servizi sta male o va in ferie, nessun ricambio può essere garantito. Intanto, i dirigenti Amc per oggi hanno provveduto con un loro dipendente per far ripartire lo scuolabus regolarmente, ma domani il problema si ripresenterà e, fanno sapere i vertici della società partecipata di trasporto pubblico, il servizio potrebbe anche essere sospeso.

Perché dal Comune fanno sapere che non c’è personale per garantire la sicurezza sui tre scuolabus in questione. Quindi domani potrebbero non essere garantite le corse. I genitori sono arrabbiati e preoccupati per i loro piccoli. “Hanno inaugurato la scuola di via Formia presentandosi tutti e facendo festa, poi il servizio è questo. E’ vergognoso” – commentano i genitori dei piccoli studenti.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Soddisfazione per la partecipazione alla seconda edizione del festival nazionale della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome
La cerimonia, come anticipato durante il Festival del Peperoncino, avrà luogo il 2 ottobre nella Sala Consiliare del Comune di Diamante
La Festa dei popoli si terrà sabato 30 settembre e la viabilità nel centro storico subirà alcune variazioni
Gli interventi si concluderanno entro il 30 giugno 2026 riducendo l’emarginazione e le situazioni di degrado sociale
Negata dai giudici anche la richiesta di applicazione della misura personale della sorveglianza speciale ai fratelli Perri
Il concerto era previsto per il 5 dicembre
La polizia postale sul suo sito consiglia di non rispondere al messaggio, cancellare la conversazione ed eliminare il numero dalla rubrica
Finiture che definiscono i requisiti strutturali, organizzativi e funzionali delle strutture socio assistenziali operanti nella regione
Sono state condotte indagini che hanno portato alla denuncia di 17 persone, responsabili di reati previsti e puniti dal testo unico ambientale
La corsia di destra dell'autostrada A8, in direzione Aix-en-Provence per chi viene dall'Italia, era stata stata chiusa durante le fasi di salvataggio
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved