Calabria7

Uici di Catanzaro, al via l’assemblea ordinaria dei soci

La sezione Uici di Catanzaro ha organizzato la consueta assemblea ordinaria dei soci nella quale portare a conoscenza tutta la base associativa ma anche le autorità civili, religiose e militari della città di quanto realizzato nell'anno 2021

La sezione Uici di Catanzaro ha organizzato come di consueto l’assemblea ordinaria dei soci nella quale portare a conoscenza tutta la base associativa ma anche le autorità civili, religiose e militari della città di quanto realizzato nell’anno 2021.

L’assemblea si terrà sabato 30 aprile nella sede polivalente Uici sita in via Gattoleo n°2 – località Piterà – dalle ore 11:00. Prenderanno parte all’evento la senatrice Gelsomina Vono (vicepresidente Commissione 8^ Trasporti, lavori pubblici, comunicazioni e telecomunicazioni/Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale/Commissione d’inchiesta sul femminicidio e la violenza di genere), i rappresentanti della Regione Calabria ove vi sarà il saluto del presidente Roberto Occhiuto, della vicepresidente Giusi Princi e dell’onorevole Tilde Minasi (Assessore regionale alle Politiche Sociali).

Saranno inoltre presenti rappresentanti della Provincia di Catanzaro, del Comune di Catanzaro della Camera di Commercio e del mondo dell’associazionismo e della vita sociale della Città a suggellare quella che è la rete che l’Uici sul territorio di anno in anno è riuscita a costruire ed a intrecciare. “È difficile trovare le parole – si legge in un comunicato – per poter descrivere questi ultimi due anni dove la disabilità, come tutto il mondo, si è trovata ad affrontare la chiusura improvvisa, la paura per la propria salute, la perdita di persone care, la solitudine nelle proprie case, l’apprensione di genitori costretti a reinventarsi con la tecnologia, le difficoltà quotidiane aumentate in maniera esponenziale, le difficoltà economiche, sociali con unica certezza e costante che è stata questa sezione Uici”.

Punto di riferimento

Un punto di riferimento che non ha chiuso un singolo giorno i suoi sportelli ma si è attivato al fine di garantire molteplici servizi assistenziali ed essenziali e formulando ulteriori attività con modalità diverse, che potrebbero essere considerati da qualcuno secondarie ma per i soci ciechi e ipovedenti sono risultati essere fondamentali per sopportare la distanza fisica e non sentirsi abbandonati; un anno ricco di eventi ed interventi volti al sostegno, alla riabilitazione ed integrazione.

Un momento dunque dove il sodalizio si incontrerà per approvare le attività che nel 2021 gli stessi utenti ed attori, quali protagonisti della vita sociale dell’Uici hanno avuto modo di realizzare non solo per i soggetti ciechi, ipovedenti e pluriminorati, ma anche all’intera collettività perché come di consueto, la sede territoriale di Catanzaro ha dato prova di consapevolezza e presenza sul territorio anche e soprattutto in questo periodo di difficoltà. L’invito è quindi rivolto a tutta la cittadinanza, ai rappresentanti delle istituzioni politiche e religiose, alle forze politiche attualmente impegnate nella campagna elettorale ed al mondo della stampa quale veicolo per la diffusione di quanto con fatica e soddisfazione nella città di Catanzaro si realizza costantemente.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, I Quartieri: “Di chi è la furba manina sullo sport cittadino?”

Mirko

In trasferta nel Catanzarese per spacciare droga, arrestato pusher nigeriano

Mimmo Famularo

Demenze, alimentazione, udito: convegno “Ra.Gi.” a Catanzaro

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content