Calabria7

“Vivere gioiosamente”, la giornata del bambino a Catanzaro

la giornata del bambino

Il Centro Servizi per il Volontariato di Catanzaro dirama una nota dell’associazione “Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore”

“Con questo titolo abbiamo voluto sintetizzare quanto espresso circa trenta anni fa dall’ONU con il documento titolato “Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e della adolescenza”. Ma mentre ci adoperiamo, nel nostro piccolo, a realizzare quanto espresso nel titolo, non possiamo dimenticare che un numero enorme di bambini nel mondo si vede negata l’infanzia a causa di conflitti, violenze, povertà, discriminazioni, malattie da noi facilmente curabili, ma altrove mortali, fame, impossibilità di accesso all’istruzione.

Basterebbe fermare la produzione ed il commercio delle armi destinando le relative risorse allo sviluppo civile. Ma questo appartiene, per ora, al mondo dei sogni! Allora noi, persone di buona volontà, abbiamo cercato di fare qualcosa, dando un esempio, per i nostri bambini, quelli più fortunati, vicini a noi. In occasione della “Giornata Mondiale dei diritti dei minori” la nostra Associazione il “Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore” ha dedicato una intera settimana  ai minori stessi rendendoli protagonisti nelle varie attività pensate per loro.

Le iniziative hanno avuto inizio presso la discoteca ZOOM di Marcellinara, in collaborazione con wonder land e Planet fitness,  in una fantasmagoria di luci, colori e musiche e giochi svolte all’interno della più ampia manifestazione “Una giornata per il bambino” , sono poi continuate nei reparti di oncologia pediatrica, di chirurgia  pediatrica e di pediatria dell’ Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio, con la collaborazione dell’Istituto comprensivo Manzoni nordest, scuola in ospedale e si sono concluse nella sede della nostra associazione.

Un clima di festa e di allegria, selfie…..balli…..spettacoli ha riempito le tre giornate scandite da percorsi di riflessione e di rielaborazione dei diritti, ma anche dei doveri che i bambini devono osservare nei confronti delle loro famiglie, della scuola e dei  coetanei meno fortunati mediante atti di spontanea generosità. Nonno Giancarlo, consigliere della Associazione, ha raccontato ai bambini una piccola storia tratta dal libretto “Io sto bene se…..” la cui morale ha consentito di dare la parola ai bambini sulla “necessità di ascoltare per sapersi riconoscere”. Come da consuetudine, l’Associazione e andata oltre la sensibilizzazione, trasformando in azioni concrete alcuni diritti quali il diritto di non essere discriminati.

Ha poi festeggiato “i diritti” con numerose famiglie straniere (mamme e bambini) permettendo loro di svestirsi dell’usuale identità  che li riconosce come coloro che chiedono solo aiuto materiale, continuando in un reale percorso di integrazione nella città, consolidando l’amicizia con loro e festeggiando il compleanno di Asia, una bellissima e simpaticissima bambina di quattro anni. Un pomeriggio di sana e costruttiva allegria chiusa con la donazione di un libro di fiabe alle mamme, mentre ai bambini è stato rilasciato l’attestato di “Ambasciatore del Sorriso” con il mandato dato di portare spensieratezza, sostegno e .aiuto a tutti i loro coetanei e nelle famiglie riconoscendo cosi in loro non solo soggetti di diritto, ma anche di doveri nella società.”

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Elezioni: affluenza (ore 12) bassa a Lamezia, Isola e Cropani (SERVIZIO TV)

nico de luca

Juve Stabia-Catanzaro, Auteri: “E’ una partita come le altre” (VIDEO)

manfredi

Droga, arrestati due giovani fratelli catanzaresi

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content