Calabria7

14enne preso a calci e pugni per aver vinto una partita di calcio in spiaggia, adulto rischia il linciaggio

Arriva attraverso i social la denuncia pubblica, dove la madre dell’adolescente descrive accuratamente quanto accaduto presso il complesso residenziale “Baia dei Canonici”, a Roccelletta di Borgia.

“Ieri sera al pronto soccorso perché una bestia– scrive la giovane madre- ha preso a calci e pugni mio figlio quattordicenne reo di aver vinto una partita in spiaggia contro il figlio”.

L’uomo, secondo quanto riportato sul profilo Facebook della madre del giovane, è fuggito via a gambe levate perché ha rischiato il linciaggio da parte della folla che ha assistito alla scena. Un episodio inquietante, che dà conferma sullo scadimento morale in cui versa la società.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sellia Marina, 75 profughi sbarcano sul lungomare. Tra loro 12 bambini (SERVIZIO TV)

manfredi

Sequestrata area marittima con manufatti abusivi

Matteo Brancati

Ai domiciliari ma va in giro con coltello, un arresto nel Cosentino

Gabriella Passariello
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content