Calabria7

Concorsi “pilotati” al Parco delle Serre, arriva la sentenza e scattano sei prescrizioni

Il Tribunale collegiale di Vibo Valentia ha deciso il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione nel processo che mirava a far luce sui concorsi “pilotati” al Parco naturale regionale delle Serre. Il reato di abuso d’ufficio è stato dichiarato prescritto per gli imputati: Gabriella De Marco, di Vibo Marina (segretaria del Consiglio del Parco naturale regionale delle Serre e presidente di una commissione esaminatrice); Giuseppe Preiti, di San Calogero (responsabile del servizio economico e finanziario del Parco naturale delle Serre e attuale presidente dell’Ordine dei Geometri della provincia di Vibo); l’avvocato Sonia Lampasi, di Vibo Valentia; Daniela Lampasi, di Vibo, segretario comunale ed in precedenza avvocato; l’avvocato Donatella Garrì, di Vibo Valentia; Silvio Silvaggio, di Maierato. Assoluzione, invece, da alcune contestazioni per il reato di falso.

L’inchiesta era scattata nel 2015 ad opera dell’aliquota dei carabinieri della Procura. Secondo l’accusa, nella stabilizzazione del personale e nell’espletamento di alcuni concorsi gli imputati si sarebbero attivati per favorire De Marco e Preiti attraverso una serie di atti irregolari e illegittimi denunciati da uno dei candidati esclusi dalla selezione. Nessuno degli imputati ha rinunciato alla prescrizione per puntare all’assoluzione nel merito.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, altri 9 tamponi positivi tra Crotone, Catanzaro e Vibo

manfredi

Lanciava chiodi sulle strade, una denuncia

manfredi

Rinascita-Scott, rigettata l’istanza di scarcerazione dell’avvocato Pittelli

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content