Calabria7

Covid, il confronto tra estate 2020 e 2021: più contagi, ospedalizzati e decessi – GRAFICO

vaccino senza prenotazione

di Luca Fusaro*

Il confronto sulla situazione Covid in Calabria tra l’estate dell’anno scorso e quella in corso non può che iniziare dall’esame dei contagi. Tra il 21 giugno e il 21 agosto 2020 erano 212, nello stesso periodo di quest’anno 6.420 (+6.208, in termini percentuali sarebbe +2.928,3%).

Leggendo i bollettini di luglio 2020 sembrava di dover decifrare un codice binario visto che i contagi erano alcuni giorni 0 altri 1. Vediamo il tutto graficamente.

Tamponi e casi testati

Vediamo se il motivo di un così forte aumento dei contagi è stato l’aumento dei tamponi.

I tamponi sono cresciuti del 156,4%, mentre i casi testati del 116,5% quindi l’aumento dei contagi del 2.928,3% non deriva dalla crescita dell’attività di screening. Nel 2021, a differenza del 2020, c’è la variante Delta, ormai prevalente in Italia, e i vaccini. È stato detto che la variante Delta è più contagiosa, ma così tanto da spiegare questo enorme aumento di contagi? Non essendo il mio campo, mi fermo qui e continuo ad analizzare i numeri.

Tasso di positività

Il tasso di positività calcolato sui tamponi nel 2020 è 0,4%, nel 2021 risulta 4,5%.
Il tasso di positività calcolato sui casi testati nel 2020 è 0,4%, nel 2021 risulta 5,4%.

Ospedalizzati

Il 21 agosto 2020 l’8,3% degli ospedalizzati era in terapia intensiva, il 21 agosto 2021 sono il 9%.

I 12 ospedalizzati del 21 agosto 2020 diventano 134 nello stesso giorno del 2021 (+1.016,7%), una crescita notevole se si pensa che 1.074.146 persone hanno completato il ciclo vaccinale pari al 63,6% della platea interessata (≥ 12 anni).
Il 21 agosto 2020 dei 12 ospedalizzati 11 erano in area medica e 1 in terapia intensiva; il 21 agosto 2021 dei 134 ospedalizzati 122 sono in area medica e 12 in terapia intensiva.
Dal 21 giugno al 21 agosto 2020 i pazienti in ospedale sono scesi da 17 a 12 (-29,4%), dal 21 giugno al 21 agosto 2021 sono, invece, aumentati da 98 a 134 (+36,7%).

Guariti

Dal 21 giugno al 21 agosto 2020 i guariti sono stati 89, nello stesso periodo del 2021 risultano 9.374 (+10.432,6%).

Decessi

Impietosa l’analisi sui decessi, nessuno tra il 21 giugno e il 21 agosto 2020, ben 77 negli stessi 2 mesi del 2021.

Numeri peggiorati

La scoperta del vaccino aveva fatto ben sperare in un 2021 con meno casi, meno ospedalizzati, meno decessi. Purtroppo questi due mesi analizzati hanno dimostrato tutt’altro con numeri peggiorati e di molto: +6.208 contagi, tasso di positività calcolato sui tamponi aumentato da 0,4% a 4,5%, +122 ospedalizzati di cui +111 in area medica e +11 in terapia intensiva, +77 decessi ed erano pari a zero nell’estate 2020.
Perché l’estate dell’annata pandemica per eccellenza, priva di vaccini, ha dato risultati ben migliori in termini assoluti? La risposta è di competenza degli esperti del settore come immunologi, epidemiologi, virologi e scienziati.

*Analista di dati e collaboratore di diverse testate giornalistiche

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vasto incendio nel Lametino, fiamme raggiungono abitazioni

Maria Teresa Improta

Terremoto Catanzaro, domani si torna a scuola

manfredi

Omicidio presunto boss Pirillo, inchiesta conclusa

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content