Maltrattamenti in famiglia, allontanamento e divieto di avvicinamento per un 54 enne

Allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi dalla stessa frequentati per maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni personali.

Sabato scorso, i Carabinieri della Stazione di Melito di Porto Salvo (RC) hanno dato esecuzione ad una ordinanza di misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi dalla stessa frequentati, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della Procura della Repubblica, diretta dal Dott. Giovanni Bombardieri, nei confronti di  P. P., 54enne di Roghudi (RC), marito della vittima.

Sabato scorso, i Carabinieri della Stazione di Melito di Porto Salvo (RC) hanno dato esecuzione ad una ordinanza di misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi dalla stessa frequentati, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della Procura della Repubblica, diretta dal Dott. Giovanni Bombardieri, nei confronti di  P. P., 54enne di Roghudi (RC), marito della vittima.

Le indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore Dott. Nunzio De Salvo e dal Procuratore Aggiunto Dott. Gerardo Dominijanni, hanno avuto avvio grazie alla richiesta di intervento giunta al numero d’emergenza 112 ed alla successiva denuncia da parte della moglie, M. S., 51enne melitese. Nel corso  dell’attività, i Carabinieri hanno accertato numerosi episodi di violenze e maltrattamenti, perpetrati nel corso degli anni, fin dall’inizio del rapporto coniugale, anche nei confronti dei tre figli della coppia e culminati nell’ultimo grave episodio del 3 agosto u.s., che ha portato la vittima a richiedere l’intervento dei Carabinieri.

L’attività investigativa ha fatto emergere come le condotte violente, intimidatorie e vessatorie poste in essere dal marito e padre erano ripetute e sistematiche, sia all’indirizzo della moglie che dei figli, e si manifestavano non solo con violenza fisica, ma anche con ingiurie, insulti ed umiliazioni quasi quotidiane, il tutto per futili motivi.

Al 54enne, allontanato dalla casa familiare, è fatto divieto di avvicinarsi alla persona offesa e a recarsi nei luoghi solitamente frequentati dalla moglie e dai figli e dovrà ora rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni personali.

Il risultato operativo raggiunto testimonia, ancora una volta,  il costante impegno profuso dall’Arma dei Carabinieri nell’ambito della Rete di supporto antiviolenza, realizzata in sintonia con le “linee guida” del Protocollo operativo “Codice Rosso”, stabilito dal Procuratore della Repubblica in attuazione delle direttive sancite dalla Legge n. 69 del 2019, a tutela delle fasce deboli.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'incidente è avvenuto alla scuola italiana di tiro pratico di Aviano. Il colonnello dei carabinieri Dibari è stato colpito alla gamba
Al Sud il meteo sarà soleggiato ad eccezione della Calabria, dove sono in arrivo violenti rovesci nel pomeriggio
"Condivido con voi l’esperienza più brutta della mia vita per mettervi in guardia su questi biscotti alla 'Maria' legalizzati in alcuni Paesi"
Torna in libertà anche Nicola Pistoia catanzarese considerato il senatore della dello Stato Teocratico Antartico di San Giorgio
Il Giudice Sportivo ha multato la Reggina per un totale di 3mila euro dopo il match giocato a Bolzano contro il Sudtirol
Sono 623 i soggetti attualmente positivi al Covid in Calabria, 68 le persone ricoverate. Incidenza di esiti positivi all'8,54%
"Stanno diventando tutti ingegneri io ho fatto storia e fortunatamente per i siciliani il Ponte sullo Stretto non lo progetto io"
Il ministro dell'Interno visiterà la struttura di prima accoglienza di Roccella Jonica e incontrerà i sindaci della Locride
"Attivare il secondo pronto soccorso non significa affiggere un’insegna luminosa. Serve avere reparti in grado di accogliere chi vi arriva"
I posti di controllo effettuati sono stati 135, nel corso dei quali sono state identificate 1.703 persone  e controllati  1.321 veicoli
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved