“Sud chiama Nord”, Cateno De Luca sbarca a Vibo per spaccare il vecchio modo di fare politica (VIDEO)

Il suo movimento “Sud chiama Nord” accanto al candidato a sindaco di Centro Francesco Muzzopappa

Masaniello è turnat. Masaniello è crisciut. Recitava così una canzone famosa di Pino Daniele che calza a pennello al sindaco di Taormina Cateno De Luca il quale ha “scatenato” lungo lo Stivale un movimento politico che abbraccia partiti di tutto lo schieramento politico istituzionale. “Sud chiama Nord“, non guarda in faccia nessuno. Dalla Sicilia lancia il suo arrembaccio su tutto il territorio nazionale.

Il suo mantra è scardinare il sistema politico attuale che governa l’Italia dal dopoguerra. Il capopopolo, che è stato anche sindaco di Messina e deputato al Parlamento siciliano per ben quattro volte, è deciso a rivoluzionare il modus di fare politica. Con il suo movimento punta a fare emergere le forze sane della società che, a suo dire, è governata da “politicanti che pensano solo al proprio tornaconto o agli interessi di tutte quelle lobby affaristiche che fanno gli interessi di pochi privilegiati.

Cateno De Luca, il “toro scatenato” della politica italiana, ha preso il posto lasciato libero da Umberto Bossi e Beppe Grillo. Altri due leader rivoluzionari che, con i loro movimenti, hanno lasciato tracce indelebili nella politica italiana. De Luca “scateno” farà la stessa cosa. Con la sua costellazione di ben 18 sigle partitiche riuscirà a svuotare la base elettorale dei partiti tradizionali? Nella città di Vibo Valentia è sceso in campo per dare una mano al candidato a sindaco di Centro Francesco Muzzupappa. Nella conferenza stampa, tenutasi all’hotel 501, ha assicurato che il suo movimento riuscirà a rompere i vecchi schemi e le vecchie alleanze della politica tradizionale.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
E' stato insignito di ben due premi per i record di pista nella categoria OKN-J, ottenuti nei due circuiti calabresi
Promotrice della manifestazione, il vicesindaco Iemma, con la collaborazione di Sieco e degli assessorati all’Ambiente e Pubblica istruzione
Nonostante il pronunciamento della Corte di Cassazione che aveva annullato con rinvio l'ordinanza cautelare. E' accusato di concorso esterno
storie
Torna alla memoria un vecchio episodio raccontato durante la visita a Catanzaro sul terrazzo del San Giovanni che oggi porta il suo nome
I particolari dell'inchiesta "Arangea" che ha portato all'arresto di 12 persone per associazione mafiosa, estorsione e trasferimento fraudolento di valori
Protagonisti della struggente storia di umana solidarietà il prete degli ultimi don Peppino Fiorillo e il cittadino Ceco Norbert Ludrouoskj
Servizio ad alto impatto della Compagnia Carabinieri di Lamezia. Controlli nelle aree della movida: scattano denunce e sanzioni
La Procura di Catanzaro aprirà un fascicolo d'indagine sull'incidente e nel frattempo ha provveduto a sequestrare i due mezzi coinvolti
Nella puntata andata in onda ieri sera Report ha rispolverato quello che viene definito il quinto scenario, ovvero la pista israeliana
Le indagini hanno permesso di ricostruire dinamiche e assetti di un’articolazione di ndrangheta facente capo ad una “locale” operante nel territorio del comune
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved