Visite specialistiche in “nero” e gare d’appalto “ritoccate” al Pugliese di Catanzaro nel mirino di Gratteri

Bufera giudiziaria sull'Azienda Ospedaliera "Pugliese-Ciaccio". Ecco quali sono gli elementi al centro dell'inchiesta condotta da Nas e Finanza

Specialisti che svolgevano intramoenia senza corrispondere all’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro la percentuale dovuta; gare d’appalto “ritoccate” ad hoc per favorire questa o quella ditta; somme da capogiro corrisposte da aziende farmaceutiche per l’organizzazione di un convegno. Questi ed altri elementi al centro dell’inchiesta che sta scuotendo proprio in queste ore la sanità catanzarese. Dal prime ore di oggi i carabinieri del Nas e della Guardia di Finanza stanno infatti eseguendo decine di decreti di perquisizione e sequestro nei confronti di altrettanti professionisti tutti in servizio a Pugliese.

Ombre sull’attività intramoenia di diversi specialisti

Ombre sull’attività intramoenia di diversi specialisti

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Catanzaro diretta da Nicola Gratteri, coinvolge diversi specialisti che – secondo l’ipotesi accusatoria – avrebbero svolto attività intramoenia trattenendo l’intero compenso senza corrispondere all’Azienda Ospedaliera la percentuale dovuta per legge. I pazienti erano quindi costretti al pagamento in contanti per evitare la tracciabilità e molto spesso indotti a sottoporsi alla visita specialistica preliminare senza che la stessa fosse necessaria, ma solo per intascarne il compenso. Il tutto con la compiacenza dei dipendenti amministrativi dell’ufficio ALPI del “Pugliese” che mai si sarebbe opposto all’illecita pratica prodigandosi – per gli investigatori – a facilitare il tutto. Decine gli episodi che nel corso dell’attività investigativa sarebbero stati censiti ed enorme la somma di denaro che sarebbe stata sottratta alle casse aziendali.

Ipotesi di corruzione e concussione per alcuni dirigenti medici

Ancora più gravi le posizioni di taluni dirigenti medici in capo ai quali pende l’accusa di concussione e corruzione. Gare d’appalto “ritoccate” ad hoc per favorire questa o quella ditta, ricambio di regalie con i dipendenti dell’azienda, somme da capogiro corrisposte da aziende farmaceutiche per l’organizzazione di un convegno. Elementi al centro di un’inchiesta che ha acceso i riflettori della cronaca giudiziaria sull’Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio. (f.p.)

LEGGI ANCHE | Terremoto al Pugliese, raffica di perquisizioni dei Nas e della Finanza di Catanzaro

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved