Calabria7

Coronavirus, Nas in casa protetta del Cosentino: 11 anziani sono positivi

operazione davide e golia

Il Nas dei Carabinieri di Cosenza, dopo alcune segnalazioni di diversi casi positivi al virus covid-19 registrati in una casa protetta per anziani e disabili motori ha effettuato un’ispezione igienico-sanitaria nella struttura, già destinataria di un’ordinanza sindacale “di isolamento totale e quarantena obbligatoria di tutti i soggetti in essa presenti”. In tutto sono 21 i casi registrati tra ospiti e operatori sanitari.

Al momento dell’accesso risultavano ospitati ancora 15 anziani parzialmente autosufficienti, dei quali 11 positivi, mentre 4 anziani erano stati trasferiti in ospedale. L’ispezione, che ha fatto comunque emergere buone condizioni igienico-sanitarie e un’adeguata fornitura di dispositivi di protezione individuale per i lavoratori, ha evidenziato delle criticità sotto il profilo organizzativo, dovute al limitato numero di addetti all’assistenza. Il regolare turn-over dei 4 operatori rimasti in attività era di bloccato e i lavoratori erano in servizio continuativo da tre giorni. La problematica è stata segnalata all’ASP di Cosenza, anche per l’individuazione di adeguati percorsi di contenimento e mitigazione del focolaio.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Operazione Crisalide 3: Antonio La Polla lascia il carcere

Matteo Brancati

Coronavirus, nel Cosentino gli studenti si sottopongono al test sierologico

Maurizio Santoro

Sicurezza stradale, controlli serrati della Polizia nel Cosentino

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content