Chiaravalle Centrale, i dieci vincitori del Premio Calabria Vera 2019

Pietro Curatola, Erika Gerardini, Thomas Vatrano, Bakhita Ranieri, Chiara Pirroncello, Domenico Cosentino, Salvatore Sinopoli, Francesca Catuogno, Vitaliano Sestito, Gabriel Giannotti. Sono i dieci vincitori della terza edizione del Premio Calabria Vera. Uomini e donne che “con il loro impegno quotidiano nel lavoro, nel volontariato, in politica, in campo culturale, artistico, nello sport, restituiscono valore alla nostra terra, in direzione del bene comune”. La cerimonia di consegna del riconoscimento, patrocinato dall’amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale e promosso dall’omonimo progetto culturale, in collaborazione con Naturium, Service Management, Borghi della Salute e Consulta comunale della Cultura, si è svolta presso Palazzo Staglianò. E’ stato il sindaco, Mimmo Donato, a consegnare i premi: manufatti unici realizzati dalla nota ceramista soveratese Francesca Ciliberti. Il giornalista Francesco Pungitore, ideatore dell’iniziativa, ha presentato tutti i vincitori della terza edizione, sottolineandone, per ognuno, le rispettive motivazioni.

Da Pietro Curatola, imprenditore e progettista di fondi Ue, a Erika Gerardini, docente di lingue e trainer Erasmus, da Thomas Vatrano, agronomo e scrittore, a Bakhita Ranieri, archeologa e scrittrice, da Chiara Pirroncello, valente artigiana del telaio, a Domenico Cosentino, decano del giornalismo ed esperto di enogastronomia, da Salvatore Sinopoli, giovane sindaco neo eletto di Gagliato, a Francesca Catuogno, avvocato e imprenditrice molto apprezzata per l’impegno civico, da Vitaliano Sestito, maestro di arti marziali e atleta di successo, a Gabriel Giannotti, bravissimo violinista di grande talento. Un appuntamento culturale che è, ormai, una tradizione dell’estate chiaravallese. Affollata come non mai la sala convegni di Palazzo Staglianò che ha ospitato l’evento, introdotto dalla consigliera delegata alla Cultura, Pina Rizzo, e dalla presentazione del romanzo “Il mago di Nardodipace”.

Da Pietro Curatola, imprenditore e progettista di fondi Ue, a Erika Gerardini, docente di lingue e trainer Erasmus, da Thomas Vatrano, agronomo e scrittore, a Bakhita Ranieri, archeologa e scrittrice, da Chiara Pirroncello, valente artigiana del telaio, a Domenico Cosentino, decano del giornalismo ed esperto di enogastronomia, da Salvatore Sinopoli, giovane sindaco neo eletto di Gagliato, a Francesca Catuogno, avvocato e imprenditrice molto apprezzata per l’impegno civico, da Vitaliano Sestito, maestro di arti marziali e atleta di successo, a Gabriel Giannotti, bravissimo violinista di grande talento. Un appuntamento culturale che è, ormai, una tradizione dell’estate chiaravallese. Affollata come non mai la sala convegni di Palazzo Staglianò che ha ospitato l’evento, introdotto dalla consigliera delegata alla Cultura, Pina Rizzo, e dalla presentazione del romanzo “Il mago di Nardodipace”.

La serata è proseguita con una visita guidata nel centro storico, condotta da Caterina Menichini, attraverso via Alloro e il Rione Cona, dove i residenti hanno allestito un ricco e gustoso banchetto di benvenuto. Procedendo verso il Convento dei Padri Cappuccini, nel chiostro, abbellito dalle opere di arte sacra di Paolo Macrì, si è esibito il violinista Gabriel Giannotti, accompagnato dai versi recitati di Caterina Menichini.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Da venerdì della scorsa settimana il guasto ha causato diversi disagi e nonostante i solleciti dell’Aned non è stato ancora riparato
Pubbliredazionale
Il pizzaiolo di “Mordì” nel quartiere Pontepiccolo a Catanzaro ha fatto incetta di premi nella prestigiosa competizione
Nel concerto di Lamezia Terme i tre musicisti proporranno le composizioni di tre autori distanti nel tempo
Il ricordo del premio Nobel a 110 anni dalla nascita nelle parole del sindaco della sua città e del ministro della Salute
La pena più alta è stata invocata per Leonardo Sacco. Si tratta dell'appello bis dopo gli annullamenti con rinvio della Cassazione
scolacium
"Dietro le intimidazioni del professionista le famiglie di 'ndrangheta dei Bruno, dei Catarisano, dei Procopio e dei Tolone"
Le sue condizioni si sono rapidamente aggravate dopo le dimissioni ed è arrivato in ospedale in arresto cardiaco
Il ministro Valditara parla di decisione presa "sia per questioni didattiche sia perché spesso l'utilizzo improprio è elemento di tensione"
"Dateci la possibilità di riunirci con le nostre famiglie - dice il 41enne siriano - per aiutarci a superare questa sofferenza"
A salvare da donna è stato un vicino di casa che ha sentito le urla ed ha scavalcato il cancello riuscendo a far allontanare il cane
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved