Pati barbaramente ucciso a Catanzaro, il consigliere comunale Celia sollecita la nomina del Garante degli animali

"Si tratta di un atto di civiltà rispetto a cui, io per primo, sarò impegnato con tutte le mie forze per agevolare il determinante passaggio"
disturbi alimentari

di Fabio Celia* Il cane Pati, barbaramente ucciso a Catanzaro, è in fondo il cane di tutti noi, anche di chi non ce l’ha e mai ne ha avuto uno in casa, ma io che invece sono stato fortunato ad averli nella mia famiglia d’origine e mi riferisco soprattutto al maggiore dei miei fratelli Aldo, desideroso di continuare a godere di questo legame affettivo e della compagnia dei migliori amici a quattro zampe, so bene cosa significhi assistere impotente alla loro sofferenza.

In particolare se causata da uno, un paio o addirittura un gruppetto, di folli. Certo, allora. L’auspicio è che le Forze dell’ordine riescano a individuare il colpevole, o i responsabili, di questo tragico, efferato e insensato, delitto. Ma a me, nello specifico, dopo la ferma condanna di un gesto che non trova spiegazione, se non nelle molte forme di devianza e alienazione a cui può purtroppo andare incontro la mente dell’uomo, compete occuparsi di un altro aspetto. Non giuridico, non psichiatrico e neppure sociologico, bensì, oltreché connesso alla pietà umana, eminentemente politico, perché quella è la mia sfera di competenza.

In particolare se causata da uno, un paio o addirittura un gruppetto, di folli. Certo, allora. L’auspicio è che le Forze dell’ordine riescano a individuare il colpevole, o i responsabili, di questo tragico, efferato e insensato, delitto. Ma a me, nello specifico, dopo la ferma condanna di un gesto che non trova spiegazione, se non nelle molte forme di devianza e alienazione a cui può purtroppo andare incontro la mente dell’uomo, compete occuparsi di un altro aspetto. Non giuridico, non psichiatrico e neppure sociologico, bensì, oltreché connesso alla pietà umana, eminentemente politico, perché quella è la mia sfera di competenza.

L’importanza del Garante degli animali

E al riguardo non posso che sollecitare il Consiglio comunale, di cui faccio parte pure io, affinché acceleri la nomina del Garante degli Animali, che credo la maggioranza e la Giunta dovranno subito prendere in considerazione, in base a recenti intendimenti già orientati in questa direzione. Non si traccheggi più, quindi. E, al contrario, si proceda al più presto. Perché si sta parlando di un atto di civiltà rispetto a cui, io per primo, sarò impegnato con tutte le mie forze per agevolare il determinante passaggio in Aula con il varo dell’atto.

*Capogruppo del Pd nel Consiglio Comunale di Catanzaro

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved