Calabria7

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative della Questura di Catanzaro

Giornata contro la violenza sulle donne

Nella giornata di ieri, giovedì 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, il personale della Questura di Catanzaro ha incontrato i cittadini del capoluogo e di Lamezia Terme. Due gli stand allestiti dalla Polizia di Stato, uno nello spazio antistante il monumento “Il Cavatore” a Catanzaro e l’altro su Corso G. Nicotera a Lamezia Terme. Nonostante le avverse condizioni metereologiche e la chiusura delle scuole, tante le persone che hanno visitato gli stand dialogando con le poliziotte, i poliziotti e i volontari dell’Anps.

Un’ opera di sensibilizzazione che da tempo la Polizia di Stato porta avanti in modo permanente. Anche mettendo a disposizione una serie di canali di comunicazione diversificati ed al passo con le nuove tecnologie, nonché rinnovando il materiale divulgativo nell’ambito della campagna di prevenzione e sensibilizzazione “Questo non è amore”. La brochure “Questo non è amore”, disponibile anche online sul web è staata concepita come strumento per la più ampia diffusione ai cittadini di ogni utile informazione sull’attualissimo grave fenomeno e degli strumenti a tutela previsti dalla vigente normativa.

Youpol

Illustrata ieri anche l’App “Youpol”, per segnalare, anche in forma anonima, episodi di spaccio, bullismo e reati di violenza domestica, nella sua rinnovata grafica e, soprattutto nelle nuove funzionalità, attive da ieri, che permettono una maggiore e versatile interazione con la Sala Operativa della Questura e la persona che la usa. Tra le nuove funzionalità, inoltre, pensate ad ulteriore tutela delle vittime di violenza di genere, che utilizzeranno Youpol, è che se qualcuno si dovesse impossessare del suo cellulare le segnalazioni non saranno visibili all’estraneo. L’applicativo, nato dalla ferma convinzione che ogni cittadino è parte responsabile e attiva nella vita democratica del Paese, si può scaricare gratuitamente ed è disponibile per dispositivi Ios e Android.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta a Torino, quarantotto condanne in abbreviato per circa 250 anni di carcere

bruno mirante

Ribellioni nelle carceri. Il Garante dei detenuti di Crotone: “Più attenzione”

manfredi

Fondi Ue, due giorni di confronto presso la Cittadella Regionale

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content