Calabria7

Rinascita Scott, Mantella: “Soldi dei De Stefano ai Mancuso per far votare Scopelliti”

ndrangheta scopelliti

Da Serra San Bruno fino a Limbadi. Nel 2010 la ‘ndrangheta vibonese avrebbe “fatto fronte comune per eleggere Giuseppe Scopelliti” a presidente della Regione Calabria e a finanziare l’operazione sarebbero stati i De Stefano di Reggio Calabria per il tramite dei Mancuso, il più potente dei clan operanti in provincia di Vibo. A rivelarlo in video collegamento da un sito riservato nel corso di una nuova udienza di “Rinascita Scott” è stato Andrea Mantella. “I De Stefano di Reggio Calabria attraverso famiglia Mancuso – afferma il pentito – si sono impegnati per mettere d’accordo tutti su Vibo evitando la dispersione di voti”.

La compravendita dei voti

I De Stefano avrebbero quindi interpellato Pantalone Mancuso, alias Scarpuni, e quest’ultimo avrebbe messo in moto il suo presunto referente su Vibo, Michele Palumbo. “Aveva ricevuto da Luni Mancuso, alias “Scarpuni”, l’ordine di non far disperdere i voti perché – ribadisce Mantella – avevano preso l’impegno per raccoglierli in tutto il Vibonese; le questioni personali si dovevano mettere da parte. Palumbo mi diede 30mila euro, la metà della quale la consegnai a Domenico Camillò per procedere alla raccolta delle preferenze. Ma su Vibo Città era stata messa una somma ben più ampia per la compravendita dei voti (circa 300) e pertanto bisognava individuare una famiglia di ’ndrangheta numerosa che avrebbe dovuto veicolare il messaggio. E questa famiglia era quella dei Camillò, il cui capo, Mimmo “Mangano”, lavorando all’interno dell’ospedale, aveva la possibilità di usufruire di vaste conoscenze”. L’incontro tra Mantella e Palumbo si sarebbe svolto al Cin Cin Bar “alla presenza di Gianfranco Ferrante che si impegnava a mettere d’accordo tutti nella zona alta del Vibonese la fazione dei Vallelunga per mezzo di Ciconte, alias Berlusconi. La rete era tutta unica e compatta: si doveva votare Peppe Scopelliti”. L’ex governatore della Calabria non è indagato e neanche imputato in “Rinascita Scott”. (mi.fa.)

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella e l’avvocato “postino”: lettera in carcere per un’estorsione

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, le rivelazioni di Mantella: “Ecco chi sono i politici sostenuti dalla ‘ndrangheta”

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella: “Fronte comune della ‘ndrangheta per eleggere Scopelliti”

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella racconta il sistema Vibo: “Il 99% degli imprenditori in mano ai clan”

LEGGI ANCHE | Intrecci tra politica e ‘ndrangheta a “Rinascita Scott”, Mantella nello studio di un parlamentare

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella e il macabro business delle cappelle d’oro al cimitero di Vibo

LEGGI ANCHE | Mantella svela gli appetiti del clan per il nuovo ospedale di Vibo e le “amicizie” del senatore

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella e l’interrogatorio non registrato di due agenti della Dia “troppo curiosi”

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, le pesanti accuse del pentito Mantella a Giamborino: “Affiliato alla ‘ndrangheta”

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella traccia l’identikit delle talpe nelle forze dell’ordine

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella e i tre avvocati ambasciatori della ‘ndrangheta

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, il pentito Mantella racconta i segreti delle cosche vibonesi

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, il pentito Mantella svela il “sistema” dei processi aggiustati a Catanzaro

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, i verbali inediti di Mantella e i favori degli avvocati amici del clan

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, il debutto di Mantella: “Sono nato criminale. Pittelli? Un massone deviato

LEGGI ANCHE | Rinascita Scott, Mantella e la detenzione a Villa Verde: “Pagai un avvocato per essere scarcerato”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Depuratore Catanzaro, incontro Comune-Regione positivo

manfredi

Sersale, “Anno della Mamma” nella Terra dei fuochi

manfredi

Accordo via SMS per truffare ASP Catanzaro: nei guai 21 persone (NOMI)

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content